nuroa-consigli-tassazione-plusvalenza

Cos’è la tassazione di plusvalenza?

Si definisce plusvalenza la differenza (in positivo) tra il prezzo di vendita e il prezzo d’acquisto di una proprietà immobiliare. In alcuni casi specifici, la plusvalenza può entrare a far parte della categoria dei “redditi diversi” e quindi essere soggetta a tassazione. Di seguito alcune informazioni.

Quando si applica?

La plusvalenza viene tassata quando si vende un immobile prima che siano trascorsi cinque anni dalla data del suo acquisto, poiché in questo caso la plusvalenza rappresenta un reddito.

Quando non si applica?

La plusvalenza non viene tassata quando non ha carattere speculativo, come ad esempio in caso di:

  • donazione di un immobile;
  • vendita di un immobile acquisito per successione;
  • vendita di una proprietá utilizzata dal proprietario o dai familiari come abitazione principale.

Di che tipo?

La tassazione sulla plusvalenza puó essere di due tipi:

  • ordinaria, ovvero il reddito derivante da plusvalenza confluisce nel reddito complessivo determinando l’aliquota IRPEF;
  • separata, ovvero al momento della vendita si applica alla plusvalenza un’imposta sostitutiva del 20%.