SilviaMarch 19, 2012

Buone notizie per chi si appresta ad accendere un mutuo!

Dopo 10 mesi di rialzi consecutivi gli spread sui tassi dei mutui arrivano a toccare i 300 punti (3%) e intraprendono finalmente la strada del ribasso.
Ottime notizie quindi per chi intende accendere un mutuo per acquistare casa e sceglie di contrattare con la banca la tipologia di Euribor da ancorare al tasso del mutuo. Si calcola infatti che gli Euribor a 1 mese si aggirano intorno allo 0,75%: 40 punti base in meno (0,4%) rispetto all’Euribor a 3 mesi.
Per fare un rapido calcolo basti pensare che su un mutuo di 150mila euro da rimborsare in 25 anni, 40 punti base in meno corrispondono a un risparmio di interessi di circa 6-7mila euro. Non male!

Se consideriamo che a febbraio lo spread medio viaggiava oltre i 350 punti base, sia per le offerte di tasso variabiale che per quello fisso, possiamo facilmente ipotizzare un futuro più roseo per i mutuari che intendono acquistare casa nei prossimi mesi.

Secondo un’indagine di Mutui.it, che ha analizzato olte 400.000 domande di mutuo per l’acquisto della prima casa presentate fra novembre e il febbraio scorso è emersa una tendenza a chiedere mutui più bassi e in età più adulta:

– cala l’importo dei finanziamenti richiesti (da 160mila a 146mila euro);
– aumenta l’età media dei richiedenti (da 36 a 37 anni)
– cala la percentuale dell’importo richiesto in relazione al valore dell’immobile dal 75% al 63%
– la durata media intorno ai 25 anni

Alla luce delle ultime novità però è legittimo ipotizzare un cambiamento significativo di questi dati.
E voi cosa ne pensate? Ritenete sia il momento ideale per accendere un mutuo? Se si, con quali condizioni?

(fonte: Il Sole 24 ore)

This entry was posted in Nuroa.