• FabiaJune 30, 2016

    8 idee creative per utilizzare lo spazio sotto le scale

    Tutti sappiamo che nelle case a più piani le scale occupano una grande superficie e il poco spazio che resta sotto di esse spesso non viene sfruttato al meglio: in molti scelgono di lasciarlo vuoto senza invece sapere quale sia il vero potenziale decorativo di questa zona della casa. Nuroa ha deciso di suggerirvi alcuni modi per utilizzare questo spazio in modo creativo ed elegante.

    1. Crea uno spazio speciale per i tuoi libri

    Bastano alcune mensole adattate alla forma delle scale e questo spazio potrà convertirsi in una libreria a tutti gli effetti. Avrai i tuoi libri preferiti sempre a portata di mano.

    libreria-sotto-scale

    2. Sottoscala con area relax

    Uno spazio per riposare, tutto ciò di cui si ha bisogno sono una base morbida e cuscini; se poi c’è anche una finestra che permette di vedere fuori il riposo è assicurato!

    area-relax-sotto-scale

    3. “Cantina” per gli amanti del vino

    Per chi è abituato ad avere spesso ospiti a cena ed è inoltre un amante del vino, è possibile tenere le proprie scorte in casa e sempre a portata di mano; per non restare mai sprovvisti in caso di ospiti all’ultimo minuto.

    vino-sotto-scale

    4. Area gioco per i bambini

    Se lo spazio sotto le scale è abbastanza ampio, può essere adibito a zona giochi per i bambini dipingendo le pareti e aggiungendo cuscini e tappeti affinché offra il massimo della comodità. Così avranno una zona della casa tutta per loro in cui divertirsi in libertà e senza pericoli.

    area-gioco-sotto-scale

    5. Minibar fai da te

    Di tanto in tanto ti va di bere un bicchiere di whisky oppure sei un amante dei cocktail? Ecco qui un minibar personalizzato dove potrai conservare le tue bevande preferite e dimostrare le tue doti da barman!

    minibar-sotto-le-scale

    6. Un luogo dove riporre la propria bicicletta

    Molto spesso la bicicletta in casa toglie una grande quantità di spazio. Se però la nostra casa è a due piani, la soluzione perfetta è quella di appendere le bici sotto le scale.

    bicicletta-sotto-scale

    7. Armadio nascosto per le giacche

    Secondo la filosofia del Feng Shui, appena entrati in casa dobbiamo lasciare tutte le cose che arrivano dall’esterno nell’ingresso, così da non contaminare l’intimità della casa. Lo spazio sotto le scale quindi può diventare un armadio in cui lasciare giacche e scarpe in modo ordinato.

    armadio-sotto-scale

    8. Bagno segreto

    Un bagno piccolissimo può essere la soluzione per evitare di dover sempre salire le scale in caso di necessità.

    bagno-sotto-scale

    © Pinterest

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

  • FabiaJune 29, 2016

    Idee deco per una festa in giardino

    L’estate è la stagione delle feste all’aria aperta e delle cene tranquille alla luce della luna con famiglia ed amici. Per questo motivo Nuroa ha pensato ad alcune idee per decorare il tuo giardino e far sì che le tue serate all’esterno siano un successo. Se hai invitati a cena, non perderti questi consigli:

    Lanterne e nastri per dare luce e colore

    Le lanterne sono un classico di tutti gli eventi all’aperto, non possono assolutamente mancare quando si organizza una festa in giardino. Puoi comprarle o crearle tu usando materiali come il cartone o la carta, o addirittura collocando candele in barattoli di vetro. Appendendo le lanterne e decorando con nastri colorati il giardino l’atmosfera festiva sarà assicurata!

    deco-giardino-nastri

    deco-giardino-lanterne

    Decora la tavola con i fiori

    Una tavola ben apparecchiata e decorata con gusto rende il pasto sempre più piacevole. Le feste all’aperto sono il momento perfetto per usare i centro tavola o decorare con fiori freschi. Si possono usare fiori di diverse dimensioni e colori o solo foglie verdi per dare maggiore freschezza.

    deco-giardino-tavola

    deco-giardino-tavola-fiori

    Usa cuscini e tappeti per una maggiore comodità

    Aggiungere sedute comode come cucini e tappeti che danno la possibilità di rilassarsi a contatto con l’erba del giardino rende lo spazio esterno piu accogliente: niente è più piacevole di adagiarsi su un cuscino e guardare le stelle in una notte d’estate. I colori come il rosa, l’arancio e il verde sono perfetti per la stagione estiva.

    deco-giardino-cuscini

    © Pinterest

    Save

    Save

    Save

    Save

  • FabiaJune 28, 2016

    Feng Shui per principianti, consigli per dare armonia alla casa

    Il Feng Shui è una filosofia di origine taoista che si basa sulla convinzione che arredando la casa in modo armonico e cosciente si possa ricevere energia positiva. Ma qual è il modo migliore per trovare l’armonia? Ecco alcune regole semplici che vi permetteranno di abbracciare questa filosofia orientale.

    Ingresso luminoso e ordinato

    L’entrata principale è una zona a cui dobbiamo prestare particolare attenzione poiché simboleggia l’ingresso nella nostra intimità, da il benvenuto, e per questo è importante che sia ben illuminato e ordinato, senza oggetti e mobili rotti o in cattivo stato; la porta inoltre deve aprirsi facilmente senza bloccarsi. I colori consigliati sono il salmone o il pesca.

    ingresso-feng-shui

    Soggiorno, il cuore della casa

    Il soggiorno dice molto su noi stessi, sulla nostra personalità, su come comunichiamo con gli altri. È il cuore della casa, uno spazio per condividere momenti piacevoli con la famiglia o gli amici. L’ordine è fondamentale affinché l’energia positiva possa liberarsi, e la posizione del divano deve permettere di vedere la finestra e allo stesso tempo l’entrata principale. I colori che più si addicono a questa zona della casa sono il verde, il giallo, il pesca o il crema. Le essenze di bergamotto o arancia si addicono perfettamente al salone.

    soggiorno-feng-shui

    Legno, l’elemento chiave per la cucina

    Questo spazio viene messo in relazione con la salute e la prosperità e il suo elemento chiave è il legno. L’ordine e la pulizia sono fondamentali e, secondo la teoria degli elementi, acqua e fuoco si devono trovare a una distanza di circa 1.20m. È meglio evitare colori come l’azzurro, l’arancione o il rosso che possono generare stress e nervosismo.

    cucina-feng-shui

    Forme rotonde per la sala da pranzo

    Questa stanza dev’essere dedicata all’armonia e all’unità familiare. L’ideale è che il tavolo abbia una forma rotonda in modo che non esistano gerarchie tra i commensali e anche perchè tutto ciò che è curvo aiuta a far fluire meglio l’energia. È sempre preferibile avere più sedie rispetto agli abitanti della casa, simbolo di apertura verso gli ospiti. Una buona illuminazione sulla tavola è fondamentale e i colori consigliati per le pareti sono il verde chiaro e il beige.

    sala-da-pranzo-feng-shui

    Camera da letto senza specchi

    La camera da letto dev’essere un luogo di serenità, in cui possiamo ricaricare le energie dopo una lunga giornata di lavoro; la qualità del riposo è quindi fondamentale per la salute e la produttività. È importante non tenere in camera oggetti che ci ricordino il lavoro o situazioni di stress, ed evitare di collocare il letto di fronte a una porta o sotto una finestra. Inoltre, è consigliabile non appendere specchi che ci riflettono mentre dormiamo poiché ciò rende più difficile il rilassamento completo. È molto sconsigliato avere piante nella propria camera poiché esse sprigionano un’energia intensa di cui non abbiamo bisogno durante la notte.

    camera-da-letto-feng-shui

    © Pinterest

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

  • FabiaJune 27, 2016

    Brexit: quali conseguenze per gli italiani nel mercato immobiliare?

    brexit-mercato-immobiliare

    Il 23 Giugno il Regno Unito ha deciso di lasciare l’Unione Europea; tra le molteplici conseguenze di questa decisione alcune si ripercuoteranno anche sul mercato immobiliare.
    In seguito al  risultato del referendum sono stati fatti alcuni pronostici per quanto riguarda il futuro andamento del mercato immobiliare:

    In Gran Bretagna

     

    Si prevede che per gli italiani che vogliono investire nel mercato immobiliare britannico si presenteranno ottime occasioni d’acquisto dovute all’indebolimento della valuta britannica, poiché il valore degli investimenti immobiliari è legato all’economia di ogni paese e all’andamento della sua moneta. Allo stesso tempo, come afferma Alessandro Ghisolfi, anche per l’affitto in Gran Bretagna sarà possibile godere di canoni più bassi dovuti al calo della sterlina. Ovviamente ciò riguarderà i contratti ancora da stipulare e non quelli già sottoscritti prima della Brexit.

    brexit-londra

    In Italia

     

    Con la sterlina più debole rispetto al’euro, il flusso di inglesi alla ricerca di una casa da comprare o affittare in Italia rischia di ridursi notevolmente, considerando che ha già subito una forte battuta di arresto all’inizio del 2016, dopo l’annuncio del referendum britannico. Oltre a una spesa maggiore, per i sudditi di Sua Maestà investire in Europa potrebbe comportare costi extra e tempi più lunghi causati dalla dalla necessità di un eventuale visto o permesso di soggiorno. C’è però un lato positivo, la svalutazione potrebbe in un certo senso rappresentare un’opportunità per l’offerta immobiliare italiana delle zone del Sud meno conosciute che presentano prezzi inferiori e quindi più accessibili per i possessori di una sterlina svalutata.

    italia-brexit

    Sarà possibile valutare i veri e propri effetti della Brexit solo al termine dei due anni di transizione in cui sarà negoziato il processo di uscita della Gran Bretagna dall’UE. Da questa situazione entrambi i mercati immobiliari potranno trarre sia vantaggi che svantaggi, ma tutto resta ancora incerto e pieno di interrogativi poiché molte cose potranno cambiare nel corso dei negoziati.

    © Pinterest, Pixabay

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

  • FabiaJune 23, 2016

    Le 5 città spagnole meta degli erasmus italiani: Siviglia

    Continua l’appuntamento settimanale di Nuroa con le 5 città spagnole che accolgono la maggior parte degli erasmus italiani. Oggi parleremo di Siviglia.

    Per tutti gli erasmus che stanno cercando casa per il prossimo semestre, la sezione stanze di Nuroa presenta molte possibilità di scelta!

    siviglia-città-erasmus

    Come Granada, anche Siviglia si trova in Andalusia, di cui è la capitale. Ecco 5 dei suoi aspetti principali:

    1. Città Universitaria

    A Siviglia le università pubbliche sono due, la Universidad de Sevilla e la Universidad Pablo de Olavide. La prima è posizionata in una zona molto centrale, con differenti poli universitari posizionati nelle varie aree del centro storico, mentre la seconda si trova appena fuori dal centro. Essendo una città universitaria, vicino ai vari poli universitari ci sono zone di movida e le iniziative per gli studenti non mancano, non ci si annoia mai!

    siviglia-città-universitaria

    2. Prezzi economici

    La città in generale non è molto cara. I prezzi per gli affitti in particolare sono molto accessibili, si possono infatti trovare stanze singole che vanno da 170 a un massimo di 350 euro. Se la vostra facoltà si trova in centro, le zone migliori in cui cercare casa sono sicuramente Alameda-Alfalfa e Triana, per il loro basso costo e per l’ambiente giovane e alternativo.

    siviglia-triana-erasmus

    3. Trasporti di tutti i tipi

    Tutto il centro della città è facilmente percorribile a piedi; se invece si ha bisogno dell’autobus, il biglietto per una sola corsa non è molto economico, ci sono però abbonamenti mensili, settimanali oppure tessere ricaricabili con la quantità di denaro che si desidera. Sono presenti inoltre una linea di metro e una di tram che attraversano il centro cittadino. Uno dei mezzi di trasporto che però risulta più veloce, economico ed ecologico è quello del sistema di biciclette a noleggio SERVICIE, presenti in varie postazioni in tutto il centro.

    trasporti-siviglia-erasmus

    3. Feria de Abril

    Poche feste tradizionali hanno l’incanto, la fama e la forte personalità di questa festa di primavera. Con un’esplosione di sensazioni e di colori, la Feria de Abril è un’occasione perfetta per divertirsi, mangiare, bere, ballare e ascoltare il flamenco al suo stato più puro. La feria ricopre una superficie di più di 250.000 mq in cui vengono allestite casitas dove si organizza la vera festa.

    feria-siviglia-erasmus

    4. Architettura centenaria

    Siviglia è stata anticamente un crogiolo di culture che si riflettono oggi nella sua architettura. Ad esempio, la cattedrale di Santa Maria è la chiesa gotica più grande del mondo, ma il suo campanile, La Giralda, è invece un adattamento del minareto di un’antica moschea. Plaza de España inoltre, è una delle gemme della città con il suo stile neorinascimentale manierista. Ogni angolo della città vi lascerà a bocca aperta!

    architettura-siviglia-erasmus

    5. Grande scelta di musei e cinema

    I musei della città sono molti, tra i più importanti figurano il Museo de Bellas Artes, Museo de Artes Populares o l’Archivo de Indas. Anche per quanto riguardail cinema c’è una vasta scelta, uno dei più raccomandati è il cinema Avenida, il biglietto costa solo 5 euro e le proiezioni sono in lingua originale.

    bellas-artes-sevilla

    © Pinterest, Pixabay

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

  • FabiaJune 22, 2016

    10 zone studio al top per prepararsi alla Maturità 2016

    Iniziano oggi gli Esami di Maturità 2016 durante i quali migliaia di studenti dovranno affrontare varie prove e lunghissime ore di studio per completare finalmente il loro percorso scolastico. Nuroa ha cercato alcune idee per rendere la propria zona studio più confortevole e organizzata. In bocca al lupo!

    Calendario e frasi motivazionali

    È indispensabile un grande calendario per annotare il proprio programma di studio giornaliero. Qualche frase motivazionale inoltre non fa mai male!

    calendario-scrivania

    Una zona per il riposo non può mancare

    Un divano o qualche cuscino vicino alla propria scrivania sono indispensabili per concedersi delle piccole pause durante le lunghe ore di studio.

    scrivania-divano-maturità

    Una lavagna a parete per ricordare meglio

    Niente di meglio di un’intera lavagna che ricopre tutta la parete per non dimenticare le cose importanti da fare e magari esercitarsi con i calcoli per la prova di matematica.

    lavagna-scrivania-maturità

    Luce e vista sul giardino per una maggiore concentrazione

    Una zona studio in cui entra la luce del sole da più energia e ci rende più attivi, sopratutto se la finestra è ampia e permette di vedere il giadino.

    luce-scrivania-maturitàMinimal per non distrarsi

    Per tutti coloro che si distraggno facilmente, con una zona studio in stile minimal la concentrazione è assicurata!

    minimal-maturità2016

    Appendi un orologio per non perdere tempo

    Un orologio appeso sopra la propria scrivania ci farà sempre sapere quando è l’ora della pausa! È inoltre un ottimo metodo per non guardare l’ora sul cellulare, che come tutti sanno è una grande fonte di distrazione.

    orologio-scrivania-maturità

    Parete in compensato per appendere gli appunti

    Se la nostra scrivania è vicina a una parete, potremmo facilmente rivestire quest’ultima in compensato o con un altro materiale sul quale sia possibilee appendere i nostri appunti, schemi o frasi motivazionali.

    parete-scrivanie-maturità2016

    Raccoglitori per gli evidenziatori

    Sono molti gli tudenti che usano colori ed evidenziatori per fissare meglio i concetti. Niete di meglio quindi che equipaggiare la propria scrivania con vari raccoglitori in cui tenere pennarelli ed evidenziatori per non restarne mai sprovvisti!

    scrivania-maturità2016

    Maggiore spazio per studiare in compagnia

    Una scrivania spaziosa per studiare in compagnia o consultare più libri o appunti allo stesso tempo.

    spazio-scrivania-maturità

    Posiziona la scrivania vicino alla finestra

    Posizionare la propria scrivania vicino a una finestra permetterà all’aria fresca di entrare dando un po’ di sollievo durante le lunghe ore di studio.

    finestra-scrivania-maturità2016

    Organizzati nel migliore dei modi

    Applicate alla parete raccoglitori che possano aiutarvi a essere organizzati nello studio e a trovare sempre tutto ciò che cercate in un secondo.

    wallorganizer-scrivania-maturità2016wallorganizer-scrivania-maturità2016

    © Pinterest

     

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

  • FabiaJune 21, 2016

    Una passeggiata sulle acque del Lago d’Iseo

    Sabato 18 Giugno è stata inaugurata sul Lago d’Iseo “The Floating Peers”, l’ultima installazione dell’artista Christo Yavachev.

    christo-lago-diseo

    Si tratta di una passerella a pelo d’acqua costituita da 220.000 cubi in polietilene ad alta densità e coperti da 70.000 metri quadri di un fine tessuto giallo. È lunga tre chilometri e congiunge tra loro le località di Sulzano e Monte Isola raggiungendo anche l’Isola di San Paolo.

    spaolo-floating-peers

    L’accesso è completamente gratuito e consentito 24 ore su 24, tranne che per i casi di maltempo in cui viene chiusa per questioni di sicurezza. L’artista stesso consiglia di camminare a piedi nudi, per poter apprezzare e vivere appieno l’opera.

    christo-artist-iseo

    Tra le molteplici trasformazioni di ambienti naturali o cittadini da lui realizzate, quest’ultima installazione rappresenta un evento internazionale che celebra l’opera più estesa che l’artista di origine bulgara abbia mai compiuto. Si stima che solo nel finesettimana di apertutra la passerella sia stata percorsa da decine di migliaia di visitatori, e si prevede nelle prossime settimane un’affluenza complessiva di oltre mezzo milione di persone provenienti anche dall’estero.

    sanpaolo-floating-peers
    Chiunque abbia sempre avuto il sogno di camminare sulle acque adesso ne avrà l’opportunità. Ma affrettatevi, c’è tempo solo fino al 3 luglio!

    © Pinterest

    Save

    Save

  • FabiaJune 20, 2016

    Virginia Raggi nuovo sindaco di Roma. Le sue proposte per il settore dell’edilizia

    raggi-sindaco-roma

    Virginia Raggi è stata eletta nuovo sindaco di Roma in seguito ai ballottaggi del 19 giugno. Una novità per la capitale italiana, che per la prima volta nella storia ha un sindaco che è sia il più giovane mai eletto, sia donna. Tra le tante proposte presenti nel programma del nuovo sindaco di Roma, molte sono quelle riguardanti il settore dell’edilizia.

    Di primaria importanza per la neoeletta sono la tutela dell’ambiente e un consumo di suolo zero, ottenibili attraverso la ristrutturazione e la rigenerazione degli edifici già esistenti. Come afferma Raggi, secondo i dati dell’Istat sul suolo romano esistono già più di 100mila appartamenti sfitti o invenduti, che quindi possono essere rivalorizzati e messi in vendita; il settore edilizio a Roma è uno dei più operosi, e l’obiettivo della nuova giunta comunale non è quello di paralizzarlo ma convertirlo in modo sotenibile e compatibile con l’ambiente.

    roma-raggi

    Le priorità del nuovo sindaco di Roma nel campo dell’edilizia sono quindi ben chiare:

    • completamento del censimento del patrimonio immobiliare comunale e messa a disposizione dello stesso a tutti gli aventi diritto senza privilegi;
    • tutela del patrimonio immobiliare in edilizia agevolata e/o convenzionata;
    • ripristino della legalità sia per i canoni di locazione che per le vendite di alloggi in edilizia agevolata e/o convenzionata, punendo la speculazione dei costruttori/concessionari;
    • progetti di recupero per immobili pubblici abbandonati da adeguare all’uso abitativo o ristrutturare;
    • messa a disposizione di alloggi a canoni adeguati a sostegno dei nuclei familiari in difficoltá.

     

    vaticano-roma-raggi

    Le proposte di Virginia Raggi si incentrano quindi sulla riqualificazione del patrimonio esistente, incentivando una maggiore efficienza energetica e rispettando nella misura maggiore consentita l’ambiente.

    Inoltre, una proposta molto innovativa per cercare di recuperare fondi per le opere di riorganizzazione edilizia riguarderebbe l’obbligo di pagamento dell’Imu per le strutture del Vaticano usate per esercizi commerciali, idea con la quale Papa Francesco rivela essere d’accordo.

    © Pinterest,Pixabay

    Save

    Save

    Save

    Save

  • FabiaJune 17, 2016

    Le 5 città spagnole meta degli erasmus italiani: Granada

    Le mete per il Programma Erasmus 2016/2017 sono ormai state assegnate, e come ogni anno la maggioranza degli studenti italiani trascorrerà questa incredibile esperienza in Spagna. Secondo i dati del Corriere della Sera, l’anno scorso gli studenti italiani che hanno aderito al programma di studio sono stati circa 30.000, di cui circa 9.000 solo in Spagna.

    Nuroa ha deciso di presentarvi le 5 città spagnole che accolgono la maggioranza degli studenti erasmus italiani, descrivendone una ogni settimana, per dare informazioni e qualche consiglio in più a tutti coloro che hanno una di esse come propria destinazione.

    La sezione stanze di Nuroa presenta inoltre una vasta scelta per tutti coloro che in questo momento stanno cercando casa. Vamos!

    Granada

     

    granada-erasmus

    Un’affascinante città dell’Andalusia, meta erasmus per eccellenza. Ecco 5 dei suoi aspetti principali:

    1. Città Universitaria

    Granada non viene preferita solo dagli studenti spagnoli, ma come già anticipato anche da moltissimi studenti europei che la considerano un luogo ideale per vivere la loro esperienza erasmus. I maggiori poli universitari della città si trovano vicino al centro storico, ciò fa si che qualsiasi cosa sia a misura di studente, e che le sue strade siano affollate di giovani. La grande presenza di studenti ha fatto sì che le attività di svago e culturali crescessero negli ultimi anni, mantenendo prezzi molto bassi e quindi accessibili per tutti.

    universidad-granada-erasmus

    2. Una delle città più economiche della Spagna

    Vivendo a Granada come un vero locale e quindi evitando le zone turistiche, è facile uscire per una birra e qualche tapa, e praticamente cenare per circa 4 euro, oppure bere un mojito per tre euro. Non solo lo svago e il cibo hanno prezzi bassi, ma anche le attività culturali, poiché gran parte dei monumenti e musei hanno entrata gratis. Anche se il contributo europeo per gli studenti erasmus è limitato, a Granada sarà sufficiente.

    barato-granada

    3. Tapas per tutti i gusti

    È una delle città spagnole in cui le tapas sono gratis. Basta entrare in un bar, prendere una birra e con essa vi sarà offerto un piccolo panino o un piattino con carne in salsa. In tutta la città sono presenti bar di tapas orientati soprattutto agli studenti, in cui si potrà bere e mangiare spendendo pochissimo senza restare a pancia vuota.

    tapas-granada

    4. Spostarsi a piedi

    La strade più centrali di Granada sono chiuse al traffico per permettere ai suoi abitanti di spostarsi in sicurezza e respirare aria pulita. Tutti i luoghi di maggiore interesse si trovano vicino al centro storico, e passeggiare per le strade della città è il modo migliore per scoprire tutte le sue bellezze. Se invece si vogliono raggiungere zone più lontane, il trasporto pubblico collega tutta la città senza lasciarenessuna zona mal comunicata.

    granada-citta-erasmus

    5. La Alhambra e i miradores

    La Alhambra è il monumento più visitato di tutta la Spagna, una fortezza che racchiude in sé grandi bellezze dell’epoca araba, uno spettacolo irrinunciabile nonostante si debba pagare il biglietto. I miradores sono invece grandi terrazze da cui si può godere una vista spettacolare dell’Alhambra, della Sierra Nevada e della città in tutta la sua bellezza. Il più famoso è quello di S. Nicolás, ma in tutta la città ci sono decine di miradores nascosti nei quartieri più caratteristici, luoghi magici dove chi guarda può immergersi totalmente nel panorama.

    alhambra-granada

    © Pinterest,Pixabay

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

    Save

  • FabiaJune 16, 2016

    Ecodesign, l’Europa si prende cura dell’ambiente

    La direttiva dell’Unione Europea sull’ecodesign si prefigge di migliorare l’efficienza energetica di una grande quantità di prodotti tramite l’eliminazione graduale dal mercato di tutti quegli elementi come elettrodomestici e tecnologie che non rispettano gli standard di risparmio energetico, al fine di raggiungere l’obiettivo di efficienza energetica prefissato per il 2020.

    eco-design

    L’ecodesign, o design sostenibile, si fonda su alcuni principi generali che indicano quale sia il modo migliore per far sì che le nostre case abbiano il minor impatto ambientale possibile.

    Design e riciclo

    Per ogni oggetto prodotto dovrebbe essere previsto un secondo utilizzo, che può riguardare o il materiale con cui è costruito l’oggetto oppure la sua funzione.

    riciclo-ecodesign

    Qualità e durata

    L’uso di materiali più resistenti che non si usurano con il tempo crea un impatto minore sulla quantità di rifiuti prodotti.

    ecodesign-materiali

    Materiali ecosostenibili

    Realizzati con processi derivanti da energie pulite, riciclati o riciclabili.

    materiali-ecosostenibili

    Risparmio energetico…

    Utilizzo di dispositivi con alta efficienza energetica che presentano un consumo minore.

    risparmio-energetico

    … e non solo!

    risparmio-energetico

    Secondo la Beuc (Organizzazione Europea dei Consumatori), che si occupa di studiare gli effetti delle direttive europee sulla vita dei cittadini, grazie alle norme sull’ecodesign una famiglia media potrebbe addirittura risparmiare circa 315 euro all’anno solo scegliendo prodotti di ecodesign per la propria casa. Tale risparmio potrebbe arrivare addirittura a più di 400 euro annuali scegliendo prodotti con un’efficienza energetica maggiore e una etichetta energetica di classe A.

    © Pinterest,Pixabay

    Save

    Save

    Save

    Save